Un bambino viene abbandonato su una nave il primo mese del primo anno del secolo. Viene chiamato, così, Novecento. Il bambino cresce sulla nave, non conosce altro s enon il mare, la prua, la poppa, le valigie, i vestiti da sera alle cene nella sala grande, il caldo della sala macchine, le brande dell’equipaggio. Finché scopre di avere un inverosimile talento per il piano.

Voto